Residenza Tuberose: la nostra Equipe Specialistica

 

Il nostro staff.

Il servizio si avvale della presenza di un gruppo di lavoro specializzato e formato nel campo della psicopatologia dello sviluppo e degli esordi psicotici, in grado di rispondere a situazioni ad alto rischio, anche provenienti dai circuiti penali. L’equipe è composta da personale con specifiche competenze e differenti ruoli, ciò permette la presa in carico globale del residente: clinico-psicoterapica, educativa e sociale.

Il gruppo di lavoro è composto da:

  • Psicologo clinico dello sviluppo
  • Psicoterapeuta
  • Psichiatra
  • Infermieri
  • Educatori Professionali

Referenti: Dottoressa Bernardini Arianna, Psicologo Clinico dello sviluppo e Coordinatore del servizio.

Dottoressa Dori Montanaro, Psicologa e psicoterapeuta.

Dottor Matteo Reggio d’Aci, Psichiatra e Psicoterapeuta, consulente psichiatra.

Dottoressa Irene Monterosso, Psicologa.

L’equipe in dotazione iniziale risulta cosi composta:

  • 1 psicologo clinico dello sviluppo (psicologo e responsabile della struttura
    socio-assistenziale): Dott.ssa Bernardini, formata con laurea magistrale in psicologia clinica, della salute e di Comunità, master post laurea di secondo livello in disturbi di apprendimento e dello sviluppo cognitivo, attualmente in formazione specialistica come psicoterapeuta.
    Esperienza pluriennale nel lavoro con i minori con disagio psichico e come operatore in strutture residenziali e diurne certificabile.
  • 1 medico psichiatra ( referente dell’attività psichiatrica e farmacologica): Dottor Matteo Reggio d’Aci
  • 1 psicologa: Irene Monterosso
  • 1 educatrice pedagogista: Sara Cassaro
  • 1 animatore/artista digitale (supporto attività educativa e laboratori d’arte): Luca Sanfilippo,  formato con corso triennale di illustrazione presso scuola Internazionale di Comics, corso Regionale per Sviluppatore di Applicazioni per il web e con esperienza pluriennale nella funzione di educatore maturata con partecipazioni ad interventi clinici domiciliari  come educatore in famiglie private problematiche per conto della Dottoressa Bernardini, psicologa referente del progetto, e partecipazione all’attività dell’Associazione di promozione sociale Tuberose da ottobre 2016 nel settore del sostegno per minori con problematiche psicologiche dove realizza un laboratorio di formazione alle tecniche web. Volontario e segretario Associazione di Promozione sociale Tuberose.
  • tre infermiere specialiste Marina Caronti,Barabara Baiocco e Serena Barbacci, per la gestione infermieristiche e l’attuazione di attività di riabilitazione psico-sociale.

Il gruppo di lavoro iniziale è costituito dai soci dell’associazione di Promozione Sociale Tuberose

Le figure professionali altamente specializzate, saranno impiegate in ruoli e attività diverse, e se impiegate in un doppio ruolo sarà preservata la loro differenziazione.
Nelle ore diurne, quando sono presenti gli ospiti, è garantito il servizio di almeno un educatore per i quattro minori presenti, di notte sarà sempre garantita la presenza di un educatore in turno come previsto dalla normativa vigente e nel primo periodo di inserimento iniziale dell’ospite (15 giorni)  sarà garantita la presenza continua (diurna-notturna) del responsabile psicologo del servizio.

Qualora vi fossero casi particolarmente critici e con disturbo psichiatrico grave che necessita forte contenimento farmacologico, l’educatore viene affiancato da altro operatore con funzioni di supporto.